Zeppe

Ci sono 38 prodotti.
Showing 1 - 24 of 38 items

Filtra per:

Godono di fama mondiale praticamente in tutto il mondo e sono amate perché capaci di donare alla figura femminile preziosi centimetri di altezza, senza comportare sofferenze o dolorosi mal di schiena. Si tratta delle zeppe che, grazie al ritorno prepotente della moda anni ‘90, negli ultimi tempi sono percepite come vere e proprie icone di stile. La donna che li indossa si sente in un colpo solo splendida e raffinata praticamente sempre, di giorno e di sera, senza rinunciare mai alla comodità.
La platform di questo tipo di calzatura è costituita da tomaia, puntale, forte e contrafforte, suola, plateau e tacco.

COME È NATA LA ZEPPA
Al contrario di quanto si creda, la scarpa affonda le sue radici in tempi remoti, addirittura nell’antica Grecia, dove gli attori solevano indossarle per risultare maggiormente visibili sulla scena, e presso l’antica Roma, dove erano impreziosite da dettagli dorati e particolari scintillanti. Allora i materiali principalmente utilizzati erano il legno e il sughero.
Il periodo più importante per la nascita di questa calzatura fu, però, il XVI secolo, quando in Europa le zeppe (allora chiamate pianelle) conquistarono migliaia di persone. Spesso la loro base arrivava a misurare fino a 50 cm, con una parte superiore del tutto simile a una pantofola. L’espansione della scarpa, e in generale dei tacchi, rispondeva a uno scopo funzionale preciso: non sporcare i propri lunghi abiti per le strade preservandoli da polvere e rifiuti.
L’ispirazione per la nascita delle pianelle sembrava provenire però da molto lontano: probabilmente dagli harem, dove erano indossate dalle donne turche, o addirittura, dalle scarpe tradizionali in loto delle geishe ammirate in Cina da Marco Polo.
Solo verso la fine del XVII secolo, la zeppa divenne prerogativa del tutto femminile: contribuiva a rendere l’andatura della donna seducente donando fascino e bellezza alla figura.
Il vero e proprio periodo d’oro della calzatura risale tuttavia agli ultimi decenni del Novecento: gli anni ‘70 e ‘80 segnarono il rientro della zeppa nelle tendenze fashion, per poi esplodere negli anni ‘90 quando iniziò a essere indossata dalle rock e pop star come simbolo di ribellione e estrosità.
Oggi, a distanza di venti anni dal loro boom, le zeppe sono ancora presenti sul mercato della moda e soprattutto ai nostri piedi. Si configurano come una delle tendenze più stabili nel tempo del settore fashion, poiché rappresentano una valida alternativa a situazioni e occasioni molto diverse fra loro.

COME ABBINARLA
Questo tipo di calzatura si abbina perfettamente con abiti e gonne, sia lunghe che corte. Durante la stagione estiva, le zeppe con il plateau realizzato in corda, legno o sughero, si adattano molto bene a vestitini estivi o motivi etnici. Sempre nelle stagioni più calde, sono splendidi i modelli con la punta aperta e il cinturino, magari abbinate a vestiti in lino per un look sempre fresco, o abbinate agli shorts. In questo caso, per evitare di risultare volgari, si potrà optare per un paio di zeppe con tacco di legno o sughero. Altro abbinamento molto trendy è quello costituito dalla accoppiata zeppe e vestito corto nero, magari in versione off the shoulder.
Di sera sono assolutamente perfette con il lace-up, con lacci e stringhe alla caviglia: con un simile outfit potrete godere del vostro aperitivo o cena importante in totale comodità senza mai rinunciare a un tocco di eleganza.
Classica ma mai scontata, la coppia più bella del mondo: zeppe e jeans skinny. Anche i modelli di pantaloni svasati o a palazzo tuttavia risultano molto trendy e raffinati se accompagnati da una bella camicia leggera e un paio di zeppe.
In inverno, invece, gli stivali al ginocchio con zeppa possono regalare un tocco in più anche ai tubini più semplici. La versione di calzatura con la parte superiore che ricorda una francesina può adattarsi alle situazioni più disparate, dall’ufficio agli incontri quotidiani, facendo apparire la donna sempre curata e elegante.

TIPOLOGIE
La zeppa è esterna alla calzatura, e quindi maggiormente visibile, oppure interna alla stessa. Può essere realizzata in sughero, corda, suede, legno, gomma e pelle. Talvolta la calzatura presenta un cinturino classico alla caviglia o in versione lace-up.

MARCHI

Le aziende produttrici di zeppe sono tra le realtà più illustri del panorama calzaturiero. Alcuni esempi? CafèNoir, Charme, Frau, Guess, IGI&CO, Inuovo, Joy, Kanna, Unlace, coniugano la bellezza e la raffinatezza propria della calzatura femminile con la comodità che solo una zeppa sa regalare.
Accept

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie. Cookie Policy